Quantcast
Newsletter
L'Impronta
Articolotre TV
Contattaci per la tua pubblicità su articolotre.com

recenti

Versione mobile di ArticoloTre
Contattaci per la tua pubblicità su articolotre.com
L'Impronta
Iscriviti gratuitamente alla newsletter di ArticoloTre
Contattaci per la tua pubblicità su articolotre.com

Schiavone accusa: “Noi abbiamo sparato, ma i responsabili sono i politici e i magistrati”

Intervistato da Sky Tg24, il pentito ha spiegato che, tornasse indietro, non farebbe più la scelta di collaborare con la giustizia, denunciando uno Stato colluso e assente.

Schiavone accusa: "Noi abbiamo sparato, ma i responsabili sono i politici e i magistrati"-Redazione- -23 agosto 2013- Pentito dal 1993, se tornasse indietro non sceglierebbe di collaborare con la giustizia. E' Carmine Schiavone, il figlio del noto boss di camorra Francesco, più conosciuto come Sandokan.

Intervistato da Sky Tg24, il casalese ha infatti spiegato che "se potessi tornare indietro non mi pentirei." Anzi: "sono pentito di essermi pentito e non lo farei più perché lo Stato ci ha abbandonato."

"Quando non sono riusciti ad ammazzarmi materialmente, hanno cercato di distruggermi economicamente, moralmente", ha proseguito l'uomo. “Ero uno dei capi della cupola, ma mi sono pentito davvero perché altrimenti quelle carte lì non le avrei mai scritte." Schiavone ha illustrato come il suo "guaio" sia stato proprio quello, "perché in Italia non c’era una giustizia, una legge, un politico che sappia capire questo": "Chi me lo ha fatto fare di vivere in questo mondo di cani rognosi?", s'è domandato, prima di aggiungere: "è vero che noi abbiamo sparato, ma i ministri, i carabinieri, i magistrati, i poliziotti sono più responsabili di me perché hanno permesso questo".
"Io ho sbagliato nella mia vita", ha ammesso, "ma ho cercato di rimediare quando la mia coscienza si è ribellata a certi soprusi commessi da altri. Tutti quanti hanno fatto facile carriera sulla mia pelle”. 

 "La mafia non sarà mai distrutta perché ci sono troppo interessi, sia a livello economico sia a livello elettorale", ha infine concluso. "L’organizzazione mafiosa non morirà mai".

Share Button
#articolotre #camorra #carmine schiavone #casalesi #pentito
Legalità Notizie principali


Nessun commento per “Schiavone accusa: “Noi abbiamo sparato, ma i responsabili sono i politici e i magistrati””

Scrivi una replica

Dichiaro di aver letto ed approvato l'informativa sulla privacy.

N.B. I commenti volgari o che contengano insulti verranno automaticamente cestinati ed inseriti nello spam

Iscriviti gratuitamente alla newsletter di ArticoloTre
Scuola
Incontemporaneità
L'Impronta
La chiameremo Anna...

Seguici su Google+

ArticoloTre TV

Di che cosa abbiamo parlato


Copyright © A3 Editrice srl - P.Iva 10847000014 - All Rights Reserved - Developed by Step srl - Rel 1.76 - Accedi
Le immagini e i video utilizzati o a cui si fa riferimento in questo sito sono e rimangono dei rispettivi autori ed editori.