recenti

Il cardinale Re: “Lo stupro di un minore è meno grave dell’aborto”
16

cardinale re-L.M.- Il Vaticano in un comunicato stampa ha ufficialmente espresso la volontà di fare della Chiesa “un luogo sicuro per i bambini”, lo stesso papa Francesco scrisse che "Le famiglie devono sapere che la Chiesa fa ogni sforzo per tutelare i minori".

Il cardinale Giovanni Battista Re potrebbe partecipare al Sinodo che si terrà nell’ottobre 2015 a Roma, la vicenda che lo vede coinvolto merita una riflessione.

Nel 2009, in Brasile, una bambina di nove anni viene regolarmente violentata dal patrigno e rimane incinta. La legge brasiliana consente l’aborto in caso di stupro o di grave pericolo per la salute della madre, in questo caso doppiamente vero e la bimba abortisce.

L’allora arcivescovo di Recife scomunica la piccola, la madre e il personale medico che ha praticato l’interruzione di gravidanza.

Il patrigno, lo stupratore, il criminale, non è stato scomunicato, perché il cardinale Re dichiara “Lo stupro è meno grave dell’aborto”.

Il patrigno, lui, lo stupratore, criminale, non è stato scomunicato, disgustoso.

 

 

Condividi:
#aborto #cardinale re #scomunica #stupro
Attualità

Commenti su Facebook

16 Commenti per “Il cardinale Re: “Lo stupro di un minore è meno grave dell’aborto””

  1. ANTONELLA BONOMO

    IO LO SAPEVO A PRIORI CHE CANCELLAVATE ,QUELLO CHE HO SCRITTO, MA VE LA VEDETE VOI E LA VOSTRA COSCENZA DI SCOMUNICARE UNA BAMBINA SENZA COLPA, LA MADRE CHE TEMEVA,ED I L PADRE CHE HA FATTO IL MISFATTO SENZA SCOMUNICA, I PRETI CHE SI TRASTULLANO CON I BAMBINI ROVINANDO, LA LORO PSICHE. QUELLI NO SONO BRAVI, PERCHE’ SCOMUNICARLI …………… IO NON TEMO PER ME CHE HO DETTO DELLE VERITA’ TEMO PER VOI… PERCHE’ DIO E’ ANCHE GIUDICE……..Che il Signore abbia pieta’ di noi che siamo tutti peccatori…….. io non ho mai scritto questo commento, ne ho scritto un’altro che avete eliminato ( LA VERITA? BRUCIA )

  2. ANTONELLA BONOMO

    IO LO SAPEVO A PRIORI CHE CANCELLAVATE ,QUELLO CHE HO SCRITTO, MA VE LA VEDETE VOI E LA VOSTRA COSCENZA DI SCOMUNICARE UNA BAMBINA SENZA COLPA, LA MADRE CHE TEMEVA,ED I L PADRE CHE HA FATTO IL MISFATTO SENZA SCOMUNICA, I PRETI CHE SI TRASTULLANO CON I BAMBINI ROVINANDO, LA LORO PSICHE. QUELLI NO SONO BRAVI, PERCHE’ SCOMUNICARLI …………… IO NON TEMO PER ME CHE HO DETTO DELLE VERITA’ TEMO PER VOI… PERCHE’ DIO E’ ANCHE GIUDICE……..Che il Signore abbia pieta’ di noi che siamo tutti peccatori……..

  3. adelma Tittoni

    Se sono colpevoli di pedofilia devono scontare la loro pena nelle carceri italiane . Chi sono questi signori che commettono obbrobri sui minori e si rifugiano dietro l’ala del Vaticano? Se fanno parte di un altro Stato dovrebbero NECESSARIAMENTE esibire passaporto valido quando entrano sul suolo Italiano.

  4. Pupix

    Se non li fai nascere, loro chi stuprano???

  5. Pupix

    Se non li fai nascere , loro chi stuprano?

  6. Katerina Resuli

    Io vi scrivo ha proposito delle leggi il ministero per economia sociale e per il poveri che in Italia affliggono le famiglie che non possono fare anche la spesa che necessitano per la vita delle persone per dare la dignità alle persone, il ministero della economia sta promovendo ,fano bene a farne questi leggi ,ma prima devono risolvere anche problemi delle carte sia che gia li hano dato ma hano fatto solo la prima mandato ma poi il soldi non ci sono piu ? Le carte sono vuote e le famiglie con i minori non fano manco la spesa ,e chi per loro che devono lavorare su questo settore sono andati in vacanze lasciando le famiglie in sbaraglio, ma di che legge si parla???

  7. Giancarlo

    Non si può paragonare lo stupro con l’aborto come esiste il peccato di stupro esiste anche il peccato dell’infanticidio sul nascere

  8. Marzia da Varese

    Dato che…lo stupro é meno di…
    Che stuprino lo stolto cardinale, che provi…prima di sputare sentenze insulse!!!
    Che si vergogni!!!?

  9. Eli

    Sogno di vivere in un paese veramente laico.

    • Giancarlo

      Basta con questa fissazione del paese laico lo stato si fonda sulla democrazia in generale in tutti gli aspetti

  10. Giuseppe da Sermoneta

    *** g99 8/4 p. 6 Un problema di portata mondiale ***
    Gli abusi sessuali commessi dai pedofili rappresentano un’altra minaccia per i bambini di tutto il mondo. Un bollettino dell’Istituto australiano di criminologia dà questa definizione: “La pedofilia è l’attrazione erotica verso i bambini. . . . La pedofilia implica invariabilmente reati come violenza sessuale, atti osceni e reati legati alla pornografia infantile”. — Trends & Issues in Crime and Criminal Justice.
    In Australia la recensione di un libro sull’argomento ha commentato gli abusi all’infanzia commessi da ecclesiastici e da altri che occupano posizioni di fiducia. (The Battle and the Backlash: The Child Sexual Abuse War) La recensione diceva che le organizzazioni coinvolte sembravano più interessate a limitare il danno alla propria immagine e a proteggere se stesse che a proteggere i bambini indifesi.

  11. Giuseppe da Sermoneta

    Amici cari non è la chiesa che deve giudicare “Lo stupro di un minore è meno grave dell’aborto. Lasciamo che sia Dio il nostro Creatore. Chi è religioso conoscerà le sacre scritture, che guidino l’uomo a conoscere i pensieri di Dio, agire di conseguenza.
    Leggete attentamente Questo :
    È sbagliato abortire?
    ▪ Risposta: La vita è sacra agli occhi di Dio, e per lui un embrione è un essere vivente a tutti gli effetti. (Salmo 139:16) Dio dichiarò che chi faceva del male a un nascituro sarebbe stato chiamato a renderne conto. Ai suoi occhi, quindi, uccidere un nascituro equivale a commettere un omicidio. — Esodo 20:13; 21:22, 23.
    Quindi se un cardinale non conosce queste scritture allora non mi meraviglio se la chiesa non scomunica e prende alla leggera un gravissimo peccato Asserendo:“Lo stupro di un minore è meno grave dell’aborto. Se aggiungiamo la pedofilia Andremo fuori rotta

  12. Benedetto

    Io da sacerdote m dissocio dalle affermazioni fatte da questo cardinale. Molte volte uomini di chiesa sbagliano dando delle affermazioni che invece di unire non fanno altro che far disgustare tutta la chiesa mettendola in n unico calderone. Lo stupro di un bambino è ugualmente grave anzi direi peggio del aborto d benedetto

  13. Salvatore Messina

    da curare

  14. Raffaele da Napoli

    Dove andremo a finire?!… io non riesco a immaginarmelo.

    Allora secondo la mia idea, per far ESTINGUERE questo scempio sulle innocenti, tanto vale che le donne facciano nascere bambine dall’aspetto brutto o con deformazioni, così facendo diventano dei “repellenti” anti-maniaci e i potenziali stupratori e pedofili a piede libero non se le filano quando le vedono magari per strada a giocare ed evitano di rapirle.

    Un’alternativa meno bizzarra: fanno nascere bambine che durante la crescita svilupperanno un utero sterile. E non ci sarà rischio di gravidanze accidentali SE (corna facendo) diverranno vittime di maniaci allupati. ECCO QUA.

  15. Raffaele da Napoli

    Dove andremo a finire?!… io non riesco a immaginarmelo.

    Allora secondo la mia idea, per far ESTINGUERE questo scempio sulle innocenti, tanto vale che le donne facciano nascere bambine dall’aspetto brutto o con deformazioni, così facendo diventano dei “repellenti” anti-maniaci e i potenziali stupratori e pedofili a piede libero non se le filano quando le vedono magari per strada a giocare ed evitano di rapirle.

    In alternativa, fanno nascere bambine che durante la crescita svilupperanno un utero sterile. E non ci sarà rischio di gravidanze accidentali SE (corna facendo) diverranno vittime di maniaci allupati. ECCO QUA.

Scrivi una replica

Dichiaro di aver letto ed approvato l'informativa sulla privacy.

N.B. I commenti volgari o che contengano insulti verranno automaticamente cestinati ed inseriti nello spam

L'Impronta
Gli Anelli di Saturno
Articolotre TV
Articolotre Plus - AR?
TasteTime
Associazione Nazionale di Amicizia Italia - Cuba
ArticoloTre TV

Di che cosa abbiamo parlato


Copyright © A3 Editrice srl - P.Iva 10847000014 - All Rights Reserved - Developed by Articolotre - Rel 2.31 - Accedi
Articolotre.com è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino N.29/2011 - N° ROC 23487
Le immagini e i video utilizzati o a cui si fa riferimento in questo sito sono e rimangono dei rispettivi autori ed editori.
Note legali - Informativa privacy - Cookie