recenti

I vari volti dell’emancipazione della donna
0

Due libri tra memoir e riflessioni percovich-Elena Romanello – Nel nostro Paese sono usciti due libri, tra la saggistica e il memoir, che esaminano tematiche inerenti l’emancipazione delle donne, scritti da due donne di generazioni e Paesi differenti, con la proposta di spunti su cui riflettere non da poco. Luciana Percovich, storica militante del movimento femminista negli anni Settanta, curatrice di una collana di libri sulla cultura e le religioni matriarcale, propone per Castelvecchi Verso il luogo delle origini, una raccolta di saggi sulla donna con cui ha partecipato negli anni a convegni, riviste di studi e altro. L’autrice racconta maternità e identità, relazioni con l’altro sesso e specifico del femminismo, approfondendo poi alcuni filoni di indubbio interesse come la presenza delle donne nell’immaginario di fantascienza e il richiamo alle antiche culture matriarcali, partendo dal lavoro dell’antropologa Marija Gimbutas. Il risultato è un insieme di suggestioni varie, che raccontano su quanti argomenti ci si è confrontati all’interno del femminismo anche nel nostro Paese. Kate Bolick, giornalista e opinionista nata negli anni Settanta e formatasi negli anni Novanta racconta invece in Zitelle: il bello di vivere per conto proprio, tradotto da Sonzogno, il dilemma che investe le donne fin da bambine sul fatto che sposarsi è visto come l’unico obiettivo vero della propria vita, e come sfuggire a questo destino, partendo da sé e dalla sua vita da intellettuale e opinionista nel nuovo Millennio ma raccontando anche di donne di decenni fa, come la poetessa Edna St. Vincent Millay, la scrittrice Edith Wharton, che ne La casa della gioia denunciò i pericoli che correvano le donne non sposate, la giornalista Maeve Brennan, ispiratrice per Truman Capote del personaggio di Holly di Colazione da Tiffany, poi snaturato al cinema. Nelle pagine di un libro spiritoso e acuto si esaltano senza retorica i perché di una scelta che malgrado gli stereotipi ormai investe una maggioranza di donne statunitensi e molte donne europee, raccontando quindi le ultime evoluzioni e conseguenze del femminismo. Tra mermoir e approfondimento quindi, sia Luciana Percovich che Kate Bolick, partendo da prospettive e esperienze diverse riescono a creare occasioni per parlare di un movimento che non ha comunque esaurito la sua forza innovatrice, malgrado intoppi e problemi.  
Condividi:
#donna #emancipazione #percovich
Cultura e spettacoli

Commenti su Facebook

Nessun commento per “I vari volti dell’emancipazione della donna”

Scrivi una replica

Dichiaro di aver letto ed approvato l'informativa sulla privacy.

N.B. I commenti volgari o che contengano insulti verranno automaticamente cestinati ed inseriti nello spam

Gli Anelli di Saturno
TasteTime
Associazione Nazionale di Amicizia Italia - Cuba
L'Impronta
Articolotre Plus - AR?
Articolotre TV
ArticoloTre TV

Di che cosa abbiamo parlato


Copyright © A3 Editrice srl - P.Iva 10847000014 - All Rights Reserved - Developed by Articolotre - Rel 2.31 - Accedi
Articolotre.com è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino N.29/2011 - N° ROC 23487
Le immagini e i video utilizzati o a cui si fa riferimento in questo sito sono e rimangono dei rispettivi autori ed editori.
Note legali - Informativa privacy - Cookie