Clicky

Riciclaggio. Ordine d’arresto per Tulliani, cognato di Fini

Riciclaggio. Ordine d’arresto per Tulliani, cognato di Fini

Grossi guai per Fini: Labocetta lo incastra sulla casa di MontecarloRedazione– Ordinanza di custodia cautelare in carcere per Giancarlo Tulliani, cognato di Gianfranco Fini, nell’ambito dell’inchiesta della procura di Roma su una presunta attività di riciclaggio riconducibile a Francesco Corallo, il «Re delle slot» detenuto dallo scorso dicembre.

Il provvedimento, però, non è stato eseguito: Tulliani, infatti, risulta irreperibile per la magistratura, essendo residente a Dubai.

La misura cautelare nei confronti dell’uomo è stata avanzata dopo l’esecuzione di un sequestro preventivo di beni, pari a 5 milioni di euro, nei confronti Tulliani, del padre Sergio e della sorella Elisabetta, cui sono contestati plurimi reati di riciclaggio, a loro riconducibili, e che vedono come ‘concorrente’, in alcuni di essi, lo stesso Fini.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)