Clicky

Studentessa premiata alla Camera, ma non la fanno entrare perché immigrata

Studentessa premiata alla Camera, ma non la fanno entrare perché immigrata

camera vuotaRedazione– Lei si chiama Ihlam Mounssif, ha 22 anni e vive in Italia da 20. Nel nostro paese è cresciuta, ha vissuto, ha studiato. Tanto da essersi laureata in Scienze Politiche con 110 e lode.

Ed è stato proprio per merito di questo risultato che Ihlam è stata scelta, trai migliori neolaureati dell’anno, per rappresentare l’Italia alle simulazioni dell’Assemblea delle Nazioni Unite del Rome Mun 2017. Non solo: ha anche il riconoscimento della Fondazione Italia-Usa nell’aula dei gruppi parlamentari. Peccato che lei non fosse presente. E il motivo è grottesco.

Presentatasi alla Camera, infatti, la 22enne è stata respinta. Lì, infatti, doveva presentare un documento ai commessi della Camera e firmare un apposito modulo. Ma, ha spiegato la giovane a Repubblica, ” La commessa dopo una breve consultazione telefonica mi ha detto che poiché ho il passaporto di un Paese extraeuropeo non potevo entrare, specificando che la regola non riguarda me in quanto marocchina ma anche i cittadini americani. Ci sono rimasta malissimo, la mia amica ha deciso a quel punto che non sarebbe entrata neanche lei”.

“Sono arrivata in Sardegna dal Marocco quando avevo due anni, mi sono laureata a Sassari, amo l’isola dove vivo con la mia famiglia”, ha aggiunto Ihlam. “Credo in un’Italia migliore e sogno di rappresentarla. Non sopporto più che la mia vita e quella di tanti come me dipendano dalla decisione di una classe politica che inspiegabilmente vuole ignorarci”.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)