Clicky

Il segreto di Padre Amorth: “Emanuela Orlandi morì nel corso di un festino pedofilo in Vaticano”

Il segreto di Padre Amorth: “Emanuela Orlandi morì nel corso di un festino pedofilo in Vaticano”

orlandiRedazione- Padre Gabriele Amorth, il più accreditato esorcista della Santa Sede, recentemente scomparso, custodiva segreti sconvolgenti.

Il sacerdote ebbe a dichiarare che Emanuela Orlandi morì tragicamente in un festino pedofilo consumato in ambienti vaticani. Secondo il religioso, infatti, la sfortunata ragazza rimase impigliata in un’orgia orribile che per lei finì tragicamente.

“E’ un delitto a sfondo sessuale”, sosteneva il capo mondiale degli esorcisti, padre Gabriele Amorth. L’anziano sacerdote, molto stimato da Benedetto XVI, rivelò a La Stampa una pista interna per la scomparsa nel 1983 della cittadina vaticana davanti alla chiesa di Sant’Apollinare, da poco riferita riservatamente ai familiari della ragazza.

“Emanuela fu drogata, coinvolta in un festino e poi morì o venne uccisa.

Il fratello di Emanuela, Pietro, che sempre a La Stampa dichiarò: “Le amiche della scuola di musica di Emanuela – ha affermato – mi dissero che suor Dolores, la direttrice, non le faceva andare a messa o a cantare nel coro a Sant’Apollinare, ma preferiva che andassero in altre chiese, proprio perché aveva una brutta opinione di Don Vergari”.

Don Vergari, l’ex rettore di Sant’Apollinare che è stato indagato proprio per il caso di Emanuela è però solo una delle figura che avrebbero agito perché sempre al giornale torinese Padre Amorth confessa che di Mirella Giorgi scomparsa nello stesso anno e forse per lo stesso motivo.

“Sembra ormai accertato, infatti, che le dichiarazioni dei Lupi Grigi che dissero di avere in mano Emanuela e Mirella erano solo un depistaggio inventato dalla Stasi, i servizi segreti della Germania Est, per deviare le indagini sull’attentato a Giovanni Paolo II.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)