recenti

Le follie di Kim Jong-un
0

kim-L. M.-Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha ispezionato reparti delle forze speciali dell'esercito, la marina e l'aviazione, sottolineando il loro ruolo nel combattere contro Corea del Sud e Stati Uniti. Kim si è detto compiaciuto della piena preparazione dei reparti speciali in caso di guerra. Questi combattenti, ha detto, "sono come fiere tigri pronte a balzare oltre le montagne verso il sud", ha tuonato il leader nordcoreano, aggiungendo che le  pallottole dei loro fucili "sembrano avere occhi" che le conducono dritte al bersaglio. Il successo delle ispezioni, "nel momento significativo" del prossimo 105esimo anniversario della nascita del fondatore del regime Kim Il Sung, ha detto suo nipote Kim, sono "un dono di lealtà". Si teme che la ricorrenza possa essere festeggiata con un ennesimo test nucleare. Le Forze speciali dell'esercito nordcoreano, ricorda la Xinhua, sono forti di 100mila uomini, circa il 10% dell'intera forza militare. Ma chi è Kim Jong Un? La sua elezione a leader supremo della Repubblica Popolare Democratica di Corea, meglio conosciuta come Corea del Nord,  ha luogo il 18 dicembre 2011, il giorno successivo la morte del padre. Una dittatura, quella di Kim, contraddistinta da atrocità e fosche bizzarrie, come il cambio del fuso orario e le elezioni democratiche con un solo candidato. Un  folle sanguinario e perverso. Lo zio, Jang Song Thaek, pare sia stato sbranato vivo da cani affamati, insieme a cinque suoi collaboratori. Gettati nudi in una gabbia con 120 cani che non venivano nutriti da giorni. Il supplizio sarebbe durato oltre un’ora, alla presenza di un Kim molto divertito e di trecento alti funzionari. Altra atrocità il ministro giustiziato a cannonate. Il ministro della difesa Hyon Yong-chol colpevole di essersi assopito durante una parata militare presieduta da Kim Jong Un, venne letteralmente bombardato da un plotone di esecuzione, con un cannone antiaereo. Il dittatore fece giustiziare l’architetto del regime Ma Won-chun, perché Kim si disse insoddisfatto di come era stato progettato il terminal dell’aereoporto di Pyongyang. Anche l’ex fidanzata del leader nordcoreano non ebbe miglior sorte, venne fucilata insieme ad altre undici persone. Il fatto risale all’agosto 2013: la ragazza e gli altri condannati erano stati arrestati in quanto accusati di pornografia e per essersi fatti fotografare durante orge e rapporti sessuali. Fotografie che peraltro nessuno ha mai avuto occasione di visionare. Può invece tirare un sospiro di sollievo il viceministro degli Esteri di Pyongyang, Kung Sok Ung, sollevato dall’incarico e confinato a vita, insieme ai suoi familiari in una sperduta fattoria di campagna. Il viceministro era stato accusato da Kim di cattiva gestione della politica estera. Gran bevitore e amante della cucina francese, Kim si è vantato di aver bevuto dieci bottiglie di Bordeaux in una sola notte ed inviò nel 2014, funzionari nordcoreani ad un corso di cucina francese per apprenderne i segreti. Sembrerebbe incredibile, ma Kim venne insignito di un premio per la pace, il premio indonesiano Sukarno, per il suo impegno “in favore della pace e della giustizia”.  "Kim Jong-un dovrebbe essere omaggiato per la sua lotta contro l'imperialismo neocolonialista, le accuse sono solo propaganda occidentale", spiegò Sukarnoputri, figlia del presidente Sukarno.  
Condividi:
#dittatore #follie #kim jomg-un #leader #nordcorea
Inchieste

Commenti su Facebook

Nessun commento per “Le follie di Kim Jong-un”

Scrivi una replica

Dichiaro di aver letto ed approvato l'informativa sulla privacy.

N.B. I commenti volgari o che contengano insulti verranno automaticamente cestinati ed inseriti nello spam

L'Impronta
Associazione Nazionale di Amicizia Italia - Cuba
Articolotre TV
Gli Anelli di Saturno
Articolotre Plus - AR?
TasteTime
ArticoloTre TV

Di che cosa abbiamo parlato


Copyright © A3 Editrice srl - P.Iva 10847000014 - All Rights Reserved - Developed by Articolotre - Rel 2.31 - Accedi
Articolotre.com è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino N.29/2011 - N° ROC 23487
Le immagini e i video utilizzati o a cui si fa riferimento in questo sito sono e rimangono dei rispettivi autori ed editori.
Note legali - Informativa privacy - Cookie