Clicky

Putin condanna il raid Usa: “Attacco contro uno stato sovrano”

Putin condanna il raid Usa: “Attacco contro uno stato sovrano”

putin-RedazioneSull’azione americana in Siria arriva una dura risposta dal Cremlino, che condanna l’attacco definendolo “un’aggressione contro una nazione sovrana“.

L’attacco è stato sferrato sulla base di “un pretesto inventato“, prosegue Mosca, per cui l’esercito siriano non dispone di armi chimiche.

Quanto accaduto, aggiunge, arrecherà “danni significativi alle relazioni Usa-Russia” e crea “un serio ostacolo” alla costituzione di una coalizione internazionale per sconfiggere l’Is. Il presidente russo Vladimir Putin, prosegue il Cremlino, considera l’attacco un tentativo di sviare l’attenzione del mondo dalle vittime civili in Iraq dove una serie di raid della coalizione ha provocato la morte di almeno 150 persone a Mosul il mese scorso.

Gli Stati Uniti hanno fornito versioni contrastanti sull’avvenuta comunicazione preventiva a Mosca dell’attacco alla base aerea in Siria. Secondo il segretario di Stato Rex Tillerson, questa comunicazione non c’è stata. “Non ci sono state discussioni o contatti precedenti, né ce ne sono stati con Mosca da quando è stato sferrato l’attacco”, ha dichiarato parlando con i giornalisti. Il Pentagono invece ha sostenuto che la Russia è stata allertata in anticipo, attraverso canali militari.

Secondo il portavoce Jeff Davis, la Russia è stata avvertita nel corso di “plurime conversazioni” ieri, per il tramite del canale di comunicazione con la base di Latakia usato per evitare scontri a fuoco o collisioni tra i velivoli americani ed alleati da una parte e russi dall’altra.

“Ci sono russi alla base ed abbiamo adottato precauzioni straordinarie per non colpire l’area in cui si trovano”.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)