Clicky

Decimo anniversario della scomparsa di Pavarotti. Un’icona non solo nella lirica

Decimo anniversario della scomparsa di Pavarotti. Un’icona non solo nella lirica

-Redazione – Luciano Pavarotti è certamente uno die pochi a essere riuscito nell’impresa: diventare famoso in tutto il mondo anche al di fuori del mondo della lirica. Un successo che lo ha fatto diventare quasi una icona come accade per i cantanti pop di fama mondiale. Prima id lui c’erano riusciti solo Caruso e Maria Callas. 

Punti di forza del cantante lirico non sono stati solo la sua comunicativa romagnola e la simpatica corpulenza da gourmet, ma anche per come ha saputo e voluto aprirsi al mondo e al suo tempo, rompendo recinti e classificazioni. A 10 anni dalla morte, avvenuta dopo lunga malattia il 6 settembre 2007 nella sua casa di Modena, resta il mito del cantante che a Londra il 2 giugno 1966, a 31 anni, nella ‘Fille du régiment’, esegue i nove Do acuti che costellano l’aria ‘Ah, mes amis, quel jour de fete!’ con incredibile baldanza, finendo sui giornali di mezzo mondo ed entrando nella leggenda della lirica, che si unisce al mito dell’artista che negli anni ’80 e ’90 conquisterà fama extra teatrale e operistica, grazie anche alla tv. 

Il desiderio sempre ribadito di “voler portare l’opera alla gente” e la voglia di non porsi confini ne hanno fatto anche uno dei grandi amplificatori del ‘marchio’ Italia.

3 settembre 2017

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)