recenti

Mps. L’ombra di festini hard sulla morte di David Rossi
0

-R.C.- La morte di David Rossi, capo comunicazione di Monte dei Paschi di Siena, è ancora avvolta nel mistero.

Nonostante le due archiviazioni della procura senese troppe cose non convincono affatto.

Quel video è là a   testimoniare:dalla caduta di schiena alle ferite non compatibili con un semplice suicidio,  alla presenza di quel misterioso personaggio sulla scena, lì ad osservare il corpo inerte di DaviD Rossi.

A tutto ciò si aggiungono le dichiarazioni forti dell’ex sindaco di Siena ed ex dirigente del Monte Paschi,  Pierluigi Piccini.

"Ma se uno volesse ipotizzare che quello di David è stato il suicidio di un ragazzo che ha vissuto la cresta dell'onda?", chiede Monteleone. Inviato delle Iene, all'ex sindaco.

"Tutte cazzate", risponde l'interlocutore. "Lui ha gestito più di 50 milioni di euro in 4 anni...aveva le porte aperte dappertutto".

Piccini inoltre precisa di avere "seri dubbi" sull'ipotesi del suicidio e aggiunge  : "David fa un errore storico: lui dice che sarebbe andato dai magistrati a raccontare tutto e dice: -Io di questa città conosco tutto, dai tempi del Piccini ad oggi-'".

L’ex sindaco lascia chiaramente intendere che qualcuno avrebbe avuto tutto l’interesse a chiudere per sempre la bocca a David Rossi "La città è convinta che sia stato ucciso",

Tante sono le anomalie che Piccini evidenzia, a partire dall’assenza di memorie  e di appunti da parte dello stesso Rossi “Mi sembra strano che non sia stato trovato neppure un appunto, uno scritto. Lui era uno solito a prendere molti appunti, annotava tutto, faceva parte del suo mestiere”..

Quindi una considerazione sui rapporti tra David Rossi ed Mps "Che lui avesse un particolare appeal all'interno della banca - aggiunge l'ex sindaco - anche perché era il braccio destro di Mussari e potesse gestire tanti soldi...questo sì".

Un ruolo apicale, a stretto contatto con il potere, un uomo che era perfettamente consapevole delle cose da dire e di quelle da non dire.

L’opposto dunque della figura che è stata descritta, quella di un uomo distrutto cui non restava altro che il suicidio.

 "Ha dialogato con tutti i direttori di tutti i giornali d'Italia - prosegue Piccini - non aveva un problema di lavoro". Dietro ci sarebbe "una storia parallela".

 "Un avvocato romano - rivela ancora Pierluigi Piccini - mi ha detto: 'Ma perché vi rigirate tanto i coglioni'. Ma scusa perché? Era un'amica mia dove marito era nei servizi...ma guarda, dice: 'Devi indagare su alcune ville tra l'aretino e il mare...e i festini che facevano lì. Perché la magistratura potrebbe anche aver abbuiato tutto perché scoppia una bomba morale, non so se mi sono spiegato. Questo filone non è mai stato preso".

E ancora: "Questo mio amico avvocato romano mi ha detto: 'Non state lì a girare tanto le scatole. C'è una villa tra Siena e Arezzo e c'è una villa al mare, dove facevano i festini'. Chi andava a queste feste? Ci andavano anche i magistrati senesi, ad esempio? Mah...Ci andava qualche personaggio nazionale? Mah...La cocaina gira a fiumi in questa città".

Queste affermazioni gettano ombre ancora più oscure sulla fine di David Rossi.

"Io a un certo punto io posso anche capire magistratura che di fronte ad una cosa del genere cerchi di chiudere perché altrimenti diventa una cosa molto difficile".

Chissà mai se si avrà una verità su questo misterioso suicidio, forse la chiave sta nell’affermazione finale dell’ex sindaco  "Si sono mangiati una banca.  Perché si sono mangiati una banca?".

9 settembre 2017

 

Condividi:
#banca #david rossi #festini hard #monte paschi #Mps #suicidio
Cronaca Inchieste

Commenti su Facebook

Nessun commento per “Mps. L’ombra di festini hard sulla morte di David Rossi”

Scrivi una replica

Dichiaro di aver letto ed approvato l'informativa sulla privacy.

N.B. I commenti volgari o che contengano insulti verranno automaticamente cestinati ed inseriti nello spam

L'Impronta
TasteTime
Articolotre Plus - AR?
Articolotre TV
Gli Anelli di Saturno
Associazione Nazionale di Amicizia Italia - Cuba
ArticoloTre TV

Di che cosa abbiamo parlato


Copyright © A3 Editrice srl - P.Iva 10847000014 - All Rights Reserved - Developed by Articolotre - Rel 2.31 - Accedi
Articolotre.com è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino N.29/2011 - N° ROC 23487
Le immagini e i video utilizzati o a cui si fa riferimento in questo sito sono e rimangono dei rispettivi autori ed editori.
Note legali - Informativa privacy - Cookie