recenti

A Torino si studiano i fumetti
0

La Scuola di Comics e l’Università per le nuvole parlanti

-Elena RomanelloLa crescente importanza del fumetto nell’immaginario contemporaneo ma anche nell’economia (si è stimato che la recentissima edizione di Lucca Comics valga come impatto sul territorio cen to milioni di euro) ha portato inevitabilmente a una maggiore considerazione culturale e all’esigenza di formare i professionisti che lavorano e lavoreranno nel settore.

Due iniziative a Torino fanno riflettere e vanno in questa direzione: sotto la Mole compie infatti dieci anni la Scuola di Comics, presente in varie città italiane e  a Chicago negli States con la prima sede aperta a Roma nell’ormai lontano 1979, con proposte di corsi e master su tutte le discipline dell’immaginario.

Sabato 18 novembre ci sarà una festa aperta a tutti (basta prenotare) nella sede di via Borgone 48/bis con autori di varia provenienza culturale e editoriale come Rita Petruccioli (Mondadori, Bao Publishing), Gigi Cavenago (Sergio Bonelli Editore), Lee Bermejo (Dc Comics) e  Francesco Mattina (Marvel, DC Comics) che faranno performance live con vendita per beneficenza delle loro tavole. La Scuola di Comics di Torino propone corsi triennali di fumetto, animazione e illustrazione, più corsi annuali tra cui illustrazione digitale,  web design, scrittura creativa, concept per video giochi, colorazione, fumetto per bambini, lettering, fotografia, sceneggiatura, più master di sceneggiatura e fumetto, seguendo una proposta costante nelle varie sedi per abbracciare varie discipline della creatività in senso lato.

L’Università degli studi di Torino ospita da molti anni un Dipartimento dedicato allo studio delle lingue orientali: da quest’anno, con partenza giovedì 16 alle 15, l’offerta formativa si arricchisce con un corso dedicato alla traduzione dei manga, i fumetti provenienti dal Paese del Sol levante che da decenni sono entrati nell’immaginario occidentale. Gestito dai docenti Gianluca Coci e Giacomo Calorio il corso vuole raccontare una forma di espressione narrativa e moderna, in continua evoluzione, veicolo della cultura tradizionale giapponese ma anche di quella di oggi, considerando opere da quelle di Osamu Tezuka e Go Nagai a titoli contemporanei come Death Note e Full Metal Panic!

Il corso si rivolge agli studenti della laurea magistrale che abbiano già maturato una conoscenza della lingua giapponese e prevede lezioni frontali di presentazione di un fenomeno culturale variegato e poliedrico e laboratori di traduzione e approfondimento.

Insomma, non si può più dire, né a Torino né altrove del resto, che i fumetti siano solo un hobby da poco per gente che non ha niente di meglio da fare e che farebbe meglio a cercarsi un lavoro serio…

14 novembre 2017

 

Condividi:
#Fumetti #manga #studio #Torino
Edizioni locali Piemonte

Commenti su Facebook

Nessun commento per “A Torino si studiano i fumetti”

Scrivi una replica

Dichiaro di aver letto ed approvato l'informativa sulla privacy.

N.B. I commenti volgari o che contengano insulti verranno automaticamente cestinati ed inseriti nello spam

L'Impronta
TasteTime
Articolotre TV
Articolotre Plus - AR?
Associazione Nazionale di Amicizia Italia - Cuba
Gli Anelli di Saturno
ArticoloTre TV

Di che cosa abbiamo parlato


Copyright © A3 Editrice srl - P.Iva 10847000014 - All Rights Reserved - Developed by Articolotre - Rel 2.31 - Accedi
Articolotre.com è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino N.29/2011 - N° ROC 23487
Le immagini e i video utilizzati o a cui si fa riferimento in questo sito sono e rimangono dei rispettivi autori ed editori.
Note legali - Informativa privacy - Cookie