Clicky

Attendeva il “si” dell’Isis per colpire. 22enne egiziana espulsa dall’Italia

Attendeva il “si” dell’Isis per colpire. 22enne egiziana espulsa dall’Italia

Attendeva il "si" dell'Isis per colpire. 22enne egiziana espulsa dall'Italia– Redazione – E’ stata espulsa dall’Italia, su decisione del ministero dell’Interno, per motivi di sicurezza nazionale, la 22enne egiziana residente a Milano che aveva iniziato a percorrere da alcuni mesi un netto percorso di radicalizzazione. La giovane infatti aveva manifestato più volte, online, l’intenzione di recarsi nei territori del Daesh per fornire il suo contributo al jihad, anzi sembra avesse proprio idea di compiere un’azione suicida nel territorio nazionale e che stesse solo attendendo il via libera dai vertici dell’Isis per compiere un attentato. La ragazza si chiama Fatma Ashraf Shawky Fahmy, è nata il 3 giugno del 1995 a Giza, in Egitto ed abita nel quartiere Gratosoglio, insieme con i genitori e i tre fratelli minori. Secondo le indagini delle Digos la giovane aveva evidenziato, negli ultimi 4 anni, un profondo cambiamento nelle abitudini e nei costumi: inizialmente, quando era arrivata in Italia, vestiva all’occidentale, poi aveva iniziato ad indossare il niqab (velo integrale) completo di guanti neri. Aveva anche tentato di raggiungere proprio Daesh, ma per una serie di difficoltà non era riuscita a raggiungere la meta, che quindi aveva abbandonato. Da quel brusco stop, l’idea di compiere l’attentato in Italia; una volta acquisita questa notizia, le forze dell’ordine hanno messo sotto intercettazione ogni comunicazione sua e dei suoi familiari, sino alle decisione di oggi.

13/11/2017

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)