recenti

Cassazione: fare mano morta su un autobus è violenza sessuale
0

-Redazione- Rischiano una condanna severa i molestatori da autobus, che approfittano dell'affollamento sui mezzi pubblici per fare la mano morta, strusciarsi e palpeggiare.

 La Cassazione ha confermato la condanna per violenza sessuale (articolo 609 bis) per un cinquantasettenne che aveva palpeggiato una passeggera su un autobus di linea a Roma.

La donna, invece di subire e soprassedere, aveva deciso di denunciare l'imputato e un altro uomo.

Prima il tribunale nel novembre 2009, poi la Corte d'Appello di Roma nel settembre 2015 hanno ritenuto entrambi colpevoli di violenza sessuale in concorso. Nella sentenza (n. 51581 della terza sezione penale) non è specificata l'entità della condanna. Il codice penale punisce la violenza sessuale con la reclusione da cinque a dieci anni, con uno sconto non superiore ai due terzi nei casi di minore gravità.

 La Cassazione ha respinto il ricorso dell'unico imputato che si era rivolto alla suprema corte e ha confermato la condanna, disponendo per l'uomo il pagamento delle spese processuali.

14 novembre 2017
   

Condividi:
#autobus #cassazione #mano morta #molestie #violenza sessuale
Attualità

Commenti su Facebook

Nessun commento per “Cassazione: fare mano morta su un autobus è violenza sessuale”

Scrivi una replica

Dichiaro di aver letto ed approvato l'informativa sulla privacy.

N.B. I commenti volgari o che contengano insulti verranno automaticamente cestinati ed inseriti nello spam

TasteTime
Gli Anelli di Saturno
L'Impronta
Articolotre Plus - AR?
Associazione Nazionale di Amicizia Italia - Cuba
Articolotre TV
ArticoloTre TV

Di che cosa abbiamo parlato


Copyright © A3 Editrice srl - P.Iva 10847000014 - All Rights Reserved - Developed by Articolotre - Rel 2.31 - Accedi
Articolotre.com è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino N.29/2011 - N° ROC 23487
Le immagini e i video utilizzati o a cui si fa riferimento in questo sito sono e rimangono dei rispettivi autori ed editori.
Note legali - Informativa privacy - Cookie