Aste giudiziarie. Giudice praticamente regala una villa al collega

Aste giudiziarie. Giudice praticamente regala una villa al collega

 -Redazione- Dietro le aste giudiziarie che passavano dalle mani del giudice Alessandro Di Giacomo si nascondeva una fitta rete di truffe orchestrate con la complicità di colleghi magistrati e avvocati.

Come riporta il Corriere, nell’ordinanza che ha portato alla sospensione di Di Giacomo, in servizio al tribunale di Sassari, è emerso il metodo con cui il giudice riusciva a pilotare le aste giudiziarie, permettendo ad amici e conoscenti di ottenere case e ville a prezzi di favore.

Tra i vari casi, il magistrato ha contribuito a veicolare l’acquisto di una villa a Baja Sardinia, a Porto Cervo, per la figlia del presidente della Corte d’Appello di Cagliari, Francesco Mazzaroppi, cioè Chiara e il suo compagno Andrea Schirra.

 Complice della vicenda sarebbe stato il perito Ermanno Giua che avrebbe certificato limiti invalicabili alla proprietà, come un pignoramento inesistente, tutto per permettere alla coppia di acquistare l’immobile a meno di 500mila euro, anche se ne vale diversi milioni.

17 dicembre 2017

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)