Stangate 2018, si parte con l’aumento del caffè al bar

Stangate 2018, si parte con l’aumento del caffè al bar

Stangate 2018, si parte con l'aumento del caffè al bar– Redazione – Il nuovo anno è iniziato da poco, ma già si parla delle stangate in arrivo per i consumatori; ad aprire il 2018 è l’aumento del caffè al bar. L’espresso più caro in assoluto si paga a Torino dove il prezzo arriva a 1 euro e 10 centesimi (+5,77%) ma l’aumento più alto si registra a Roma (+11,96%) rispetto all’anno scorso, dove il caffè costa in media 1,03 euro. A rilevare la situazione nelle principali città italiane è la Federconsumatori e i dati, diffusi dall’Adnkronos, sono aggiornati all’8 gennaio. Il caro tazzina al bar comunque è del 5,95% in media. Sopra il tetto di 1 euro, questione di centesimi, l’espresso è già arrivato in quattro città, oltre a Torino e Roma anche a Milano a 1,08 euro (+8%) e Firenze 1,04 euro (+1,96%), e non si esclude che nel corso dell’anno aumenti altrove. Il primato in basso invece spetta a Napoli, la patria della ‘tazzulellà, con 0,91 euro (+5,81%) seguita da Palermo con 0,94 euro (+2,17%). Aumenti ingiustificati, secondo l’associazione dei consumatori guidata da Emilio Diafora. Purtroppo gli aumenti non si limitano al caffè però ,infatti alla luce dell’annuncio odierno dei forti aumenti dell’energia elettrica e del gas nel primo trimestre 2018, l’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, ha aggiornato le previsioni relative alla stangata prevista nel 2018. La stangata di prezzi e tariffe per il 2018, per una famiglia media, sarà pari a +939,74 Euro annui (rispetto ai 783,10 euro inizialmente previsti).
CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)