Clicky

Tensione in Medio Oriente, abbattuto un caccia israeliano

Tensione in Medio Oriente, abbattuto un caccia israeliano

-Redazione- Alta tensione nei cieli in Medio Oriente.

L’Esercito israeliano ha intercettato e abbattuto un drone iraniano partito dalla Siria in direzione dello Stato ebraico e, in risposta alla “provocazione”, hanno fatto sapere le forze israeliane, sono stati “colpiti diversi obiettivi iraniani in Siria”.

Un F16 israeliano impegnato nei raid aerei in Siria è stato colpito dal sistema di difesa aerea siriano ed è precipitato in territorio israeliano. Un pilota del caccia colpito è riuscito a paracadutarsi fuori, ma – confermano i militari israeliani – è gravemente ferito. L’aereo è precipitato nel nord del Paese.

Israele, dopo un’indagine preliminare sull’incidente, ha confermato che il caccia è stato abbattuto dalla difesa aerea siriana, riferisce alla Dpa il portavoce dell’esercito israeliano Jonathan Conricus. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale siriana Sana, la contraerea di Damasco avrebbe “colpito più di un velivolo” israeliano, ma non ci sono conferme in tal senso da parte dello Stato ebraico, che sta “indagando”.

L’esercito israeliano ha confermato di aver condotto nuovi raid contro obiettivi in Siria. Stando a fonti a Damasco citate dall’agenzia Dpa, gli attacchi israeliani di rappresaglia hanno fatto diverse vittime tra le forze siriane e si contano fino a tre morti. Poi Israele ha effettuato una seconda serie di raid aerei.

“Sono stati attaccati 12 obiettivi, compresi tre batterie del sistema di difesa aerea e quattro obiettivi iraniani che fanno parte dell’apparato militare iraniano in Siria”, hanno confermato le forze israeliane. La prima serie di raid aerei israeliani in territorio siriano avrebbe colpito un’area nei pressi della provincia centrale di Homs, precisa la Dpa.

Damasco denuncia anche attacchi contro i media siriani. L’agenzia di stampa ufficiale siriana Sana scrive che “Syrian Satellite Channel e Syrian Educational TV sono obiettivo di deliberate interferenze” e aggiunge che i “tecnici sono al lavoro” per ripristinare i servizi. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Xinhua, il ministro siriano dell’Informazione, Imad Sarah, ha accusato direttamente Israele di azioni di disturbo del segnale dei canali tv ufficiali.

Mosca è “profondamente preoccupata” per gli ultimi sviluppi in Siria e chiede alle parti di dare prova di “moderazione” per evitare un’escalation delle tensioni nella regione, si legge in una nota del ministero degli Esteri russo. Israele ha chiesto intanto l’intervento della Russia perché blocchi una ulteriore escalation in Siria.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)