Clicky

La Riabilitazione deve essere uguale per tutti

La Riabilitazione deve essere uguale per tutti

-Franco Di Carlo- Silvio Berlusconi riabilitato?

Adesso il Tribunale di Sorveglianza dovrebbe, per equità, riabilitare milioni di italiani.

Berlusconi ha mantenuto una buona condotta negli ultimi cinque anni?

Sarà, ma risultano a suo carico altri procedimenti in corso, inoltre è da considerare comportamento irreprensibile affermare che Vittorio Mangano è un eroe oppure che Marcello Dell’Utri è un prigioniero politico?

E il sottoscritto si pone una domanda: cosa dovrebbe richiedere all’Inghilterra?

Le scuse, il perdono, per una condanna inflitta senza lo straccio di una prova, comminata solamente perché ero siciliano. Nelle motivazioni della sentenza di condanna, addirittura vengo definito di nazionalità siciliana.

Ero latitante per modo di dire, dal momento che la mia residenza londinese era di domino pubblico, registrata al consolato italiano e all’Anagrafe inglese, con tanto di indirizzo.

Il motivo di quella latitanza fu oggetto di proscioglimento da parte del dottor Paolo Borsellino. Eppure sono stato considerato un’eminenza grigia della mafia siciliana e quando il presidente della Corte domandò alla pubblica accusa contezza del fatto che dalle carte processuali non si evincessero prove a mio carico, il pm rispose “Più in alto si sale, meno prove si trovano”.

Ma di quali prove stavano parlando? Io non avevo commesso nessun reato in quel Paese.

La Corte di Cassazione riconobbe  valida la sentenza inglese, come associazione semplice, reato per il quale io ho scontato sedici anni di carcere.

L’Inghilterra mi dovrebbe doverosamente porgere le sue scuse, ma la Cassazione dovrebbe riabilitarmi e cancellare quella vergognosa sentenza inglese.

A mio parere, se hanno riabilitato un soggetto come l’ex Cavaliere, per una condanna passata in giudicato in Italia, perché dovrei subire un trattamento diverso, dal momento che sono stato sottoposto ad un solo grado di giudizio,fatto e rifatto, e dopo una specie di appello, secondo la legge inglese.

Berlusconi, ripeto, in questi cinque anni ha tenuto una buona condotta.

Ed io?

Da ventidue anni mantengo una buona condotta, da quando sono rientrato in Italia nel 1996, ho dato l’anima e speso la mia vita per l’affermazione della verità e della legalità.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)